fbpx

IERI E OGGI

IERI E OGGI

Negli anni ‘60 i telai degli autocarri erano molto robusti e quindi idonei a supportare qualsiasi carrozzeria (cassone, cisterna, betoniera etc.).

Più recentemente la ricerca della leggerezza nei veicoli, al fine di migliorarne la portata, ha determinato la scelta di telai di spessori inferiori con la conseguente necessità che la sovrastruttura “collabori” alla resistenza del telaio stesso.

L’evoluzione della progettazione degli ancoraggi tra cisterna e telaio del mezzo è passata attraverso diverse fasi in cui erano possibili danneggiamenti nel tempo, talvolta lato veicolo, talvolta lato cisterna.

monoscocca

Anni settanta: monoscocca per fissaggio di cisterna GPL, danneggiata nella parte alleggerita

Oggi OMSP Macola, seguendo anche le Direttive tecniche dei produttori di autotelai, ha realizzato un ancoraggio elastico nella parte anteriore dell’allestimento, con l’impiego di poliuretano a celle chiuse di caratteristiche differenti in funzione dei diversi carichi.

ancoraggio

Anni duemila: ancoraggio di cisterna OMSP con elemento elastico anteriore

Sempre maggiore affidabilità nel trasporto delle merci pericolose.

News

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Categorie

Ultimi articoli